ANDI TORINO

CHI SIAMO

ANDI è l’acronimo di Associazione Nazionale Dentisti Italiani: un sindacato di categoria che accoglie oltre 26.000 dentisti associati, svolgendo non solo attività prettamente sindacali, ma anche culturali e scientifiche

LA STORIA

Fondata nel 1946 ANDI ha conosciuto nel XX secolo una crescita considerevole, arrivando a interfacciarsi con un numero importante di associati e professionisti. Una realtà sindacale in constante divenire, nata con l’intento di rappresentare i dentisti italiani nel dialogo con organismi nazionali ed internazionali, cresciuta sino a diventare la più rappresentativa d’Italia.
Oggi ANDI si pone quale punto di riferimento e interlocutore principale per quanti operano, sia direttamente che indirettamente, nell’universo dentale, concretizzando relazioni e vie di comunicazione privilegiate con istituzioni, produttori e utilizzatori, media e opinione pubblica.

I VALORI E L'IDENTITA'

Le attività sindacali, culturali e scientifiche svolte da ANDI muovono da una solida base valoriale fondata sul benessere e sull’importanza della salute della persona.
In virtù di questi principi ANDI ha saputo creare nessi, sviluppando aggregazione e arrivando così a creare un modello partecipato da numerosi dentisti italiani, che hanno fatto della propria adesione e partecipazione alla vita dell’Associazione un irrinunciabile punto d’eccellenza sia personale che professionale.
Per questa ragione, ANDI, da sempre promuove la professione odontoiatrica e offre servizi a quanti la praticano.
Per la stessa ragione, operare per la tutela dell’odontoiatria, non significa semplicemente impegnarsi per difendere una categoria, ma promuovere e sostenere il compito di dare risposte efficaci all’esigenza di benessere di quanti, ogni giorno, si rivolgono al dentista.
In questo senso va letta l’intensa attività sindacale di ANDI; allo stesso modo vanno considerati, seppur nella loro specificità, i numerosi e sempre più qualificati servizi indirizzati a tutti gli operatori del nostro settore.

QUOTA ASSOCIATIVA

La quota è annuale ed è pari ad € 365,00. Per i neolaureati che richiedono l’iscrizione entro 48 mesi dalla data di iscrizione all’Albo degli Odontoiatri la quota associativa è pari ad € 120,00, fino al compimento del 32° anno di età escluso. Per coloro che hanno già compiuto il 32° anno di età e che chiedono l’iscrizione entro 48 mesi dalla data di iscrizione all’Albo degli Odontoiatri la quota associativa è pari ad € 270,00, fino al compimento del 35° anno di età escluso. Per i soci di età superiore a 70 anni la quota è ridotta ad € 182,50. Gli associati AISO iscritti al V e al VI anno potranno iscriversi gratuitamente ad ANDI in qualità di Socio Uditore ANDI per i primi 2 anni successivi al conseguimento della laurea. I pagamenti possono essere effettuati tramite bonifico bancario o direttamente presso la segreteria ANDI Torino.

Per chi presenta la domanda di iscrizione dal 1 settembre dell’anno in corso la quota di iscrizione è ridotta del 50% e ha validità fino al 31 dicembre dello stesso anno. Quota Intera dal 1 settembre: € 182,50. Quota ridotta 1 dal 1 settembre: € 60,00. Quota  ridotta 2 dal 1 settembre € 135,00

Il trasferimento ad altra sezione decorre a tutti gli effetti dal 1 Gennaio dell’anno in corso se l’accettazione della domanda avviene entro il termine di versamento della quota annuale del socio ovvero entro il 28 febbraio dello stesso anno. In tutti gli altri casi decorre dal 1  gennaio dell’anno successivo.
La domanda di trasferimento deve essere presentata alla Sezione provinciale.

DIRETTIVO

Presidente
Virginio Bobba

Vicepresidente
Daniele Cardaropoli

Segretario sindacale
Enzo Borlengo

Segretario culturale
Rodolfo Bianchi

Tesoriere
Carlo Bergo

Segretario
Bianca Carpintieri

Consiglieri
Paolo Appendino, Marco Boggione, Stefano Braida, Vincenzo Michele Crupi, Gianluigi D’Agostino, Giancarlo Di Bartolomeo, Gabriele Falliti, Bartolomeo Griffa, Michele Giannatempo, Fausto Fontana, Enrico Restini, Sandra Scamuzzi, Francesco Tabasso, Piera Verrua

Revisori dei conti

Giovanna Casale, Chiara Dacomo, Fabrizio Pucci, Andrea Roggia